top of page
Cerca

Riconosciamo i primi trigger dell'autoimmunità




Nella maggior parte dei casi, c'è qualcosa (o cose) nel tuo ambiente che ha attivato l'interruttore del tuo processo autoimmune. Il percorso per disattivare quell'interruttore comporta l'identificazione e la risoluzione di questi stessi fattori scatenanti ambientali. Questo è possibile farlo, e prima è, meglio è!

Che dire dell'idea che le malattie autoimmuni siano incurabili? È vero che una volta che il tuo sistema immunitario crea anticorpi contro il tuo stesso tessuto (un processo autoimmune), le cellule della memoria che segnalano questi anticorpi rimangono. Tuttavia, puoi dirigere quelle cellule in letargo e fermare il processo di distruzione dei tessuti.


Pensa ai fattori scatenanti come a cose che causano infiammazione e confondono il tuo sistema immunitario. Sradicare i trigger infiammatori è prima di tutto reprimere il processo autoimmune. I primi fattori scatenanti da identificare e risolvere subito sono la disglicemia, l'intolleranza alimentare e lo stress. Dopo questi passiamo alla disbiosi intestinale e alla permeabilità intestinale.


1. Disglicemia

Questo è quando il livello di zucchero nel sangue è troppo alto o troppo basso. Si scopre che sia un basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia) che un alto livello di zucchero nel sangue (resistenza all'insulina) causano infiammazione.


Che esami puoi fare:

  • Laboratori: glucosio a digiuno, insulina, emoglobina A1c e peptide C. Puoi anche fare un test di tolleranza al glucosio più insulina.

  • Fai da te: acquista un glucometro e controlla la glicemia prima e dopo i pasti.

Cosa fare?

  • Segui un piano alimentare appropriato per i carboidrati.

  • Con l'insulino-resistenza, mangia solo tre volte durante una finestra di 12 ore e non mangiare per 12 ore.

  • Con l'ipoglicemia, fai una colazione a base di proteine ​​e grassi, includi anche grassi e un po' di proteine ​​​​ad ogni pasto o spuntino e fai uno spuntino prima di andare a letto.

  • Aumentare la massa muscolare migliora la resistenza all'insulina!


2. Intolleranza alimentare


Questo è quando il tuo sistema immunitario adattativo etichetta le particelle di cibo come antigeni e attacca contro di loro. A dire il vero, questo può accadere con qualsiasi alimento, ma i tre più comuni sono senza dubbio glutine, latticini e uova. Per alcune persone, può essere la maggior parte o tutti i cereali.

Esistono varie diete autoimmuni "AIP", tuttavia, queste diete fanno ampie ipotesi su ciò di cui sei intollerante come individuo. Possono limitare gli alimenti che vanno bene per te o includere cibi che non vanno bene per te! Spesso sono più restrittive di quanto potresti aver bisogno. Ti consiglio di identificare quali alimenti non tolleri invece di seguire una dieta unica per tutti.


Che esami puoi fare?

  • Laboratori: utilizzare un esame del sangue affidabile che misura le risposte immunitarie agli alimenti comuni, anche se preferisco il test muscolara praticato da un kinesiologo.

  • Fai da te: fai una dieta di eliminazione e provocazione. Questo metodo è stato utilizzato dagli allergologi sin dai primi anni del 1900. Ne parlo anche nel mio corso Hashimoto Re-Start

3. Stress


Produci gli ormoni dello stress come risposta "combatti o fuggi", il che è naturale. Tuttavia, questa risposta dovrebbe stabilizzarsi quando sei fuori pericolo. Quando un fattore di stress è prolungato, lo è anche la tua risposta allo stress, che disregola gli ormoni surrenali e provoca infiammazione.


Che esami puoi fare?

  • Laboratori: Test del cortisolo salivare in 4 tempi (Natrixlab)

Cosa fare?

  • Lavora per ridurre lo stress che è sotto il tuo controllo.

  • Prendi una pratica di gestione dello stress.

  • Prendi le erbe adattogene surrenali. Questi ti aiutano a diventare più resistente agli effetti dello stress.



 

Migliora le Tue Competenze con i Nostri Corsi Online!


Desideri approfondire le tue conoscenze o acquisire nuove competenze? Scopri i nostri corsi online su Corsi & Workshop Online. Abbiamo una varietà di corsi che si adattano alle tue esigenze e ai tuoi interessi, tra cui anche corsi gratuiti.


426 visualizzazioni0 commenti

La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page