top of page
Cerca

Insonnia e ormoni: che fare?



Spesso, molte lettrici mi scrivono dicendo che hanno problemi di sonno. Non è un segreto che le donne abbiano spesso più problemi quando si tratta di dormire rispetto agli uomini. In effetti, la ricerca supporta questa differenza, citando che le ragazze iniziano a lottare con il sonno più dei ragazzi non appena raggiungono la pubertà. Molte cose possono causare una brutta notte di sonno, da una stanza calda a un letto scomodo o troppo rumore, questi aspetti sono tutte facili da risolvere. Ma quando la mancanza di sonno è colpa di ormoni squilibrati, la soluzione è un po' più difficile.

Prima di dare la colpa ai tuoi ormoni diamo prima un'occhiata a ciò che costituisce una buona notte di sonno.

  • Ti addormenti entro mezz'ora dall'andare a letto?

  • Rimani addormentato almeno l'85% del tuo tempo a letto?

  • Se ti svegli nel cuore della notte, non rimani sveglio più di 20 minuti?

I tuoi ormoni regolano ogni sistema del tuo corpo, inclusi digestione, metabolismo, riproduzione, cardiovascolare, temperatura, sessualità, crescita e, sì, il sonno. Il disturbo del sonno è comune durante la fase premestruale del ciclo mestruale ed è solitamente il risultato della caduta del progesterone o di una reazione istaminica o dei mastociti. I disturbi del sonno possono verificarsi durante la premenopausa e la menopausa.


I problemi di sonno premestruale sono causati da uno o più dei seguenti:

  • Il forte calo del progesterone alla fine del ciclo,

  • Ipersensibilità agli alti e bassi del progesterone

  • Un'istamina premestruale o una reazione dei mastociti.

I problemi di sonno in premenopausa sono causati dalla perdita di progesterone che si traduce in una ricalibrazione del cervello e del sistema di risposta allo stress. La premenopausa può essere un momento di attivazione dei mastociti o di istamina alta, che peggiora ulteriormente il sonno.


I problemi di sonno in menopausa sono causati dalla perdita sia di progesterone che di estrogeni, il che si traduce in cambiamenti nella parte del cervello che controlla il ritmo circadiano. La perdita di estrogeni può causare insonnia da mantenimento del sonno, il che significa svegliarsi alle 2 o alle 3 del mattino. Fortunatamente, il cervello può adattarsi a bassi livelli di estrogeni e quindi il sonno di solito torna alla normalità.


Soluzioni per un sonno sereno


Inizia con le solite tecniche di esercizio per migliorare il sonno, luce mattutina e dormire in una stanza buia. Potresti quindi provare uno o più degli integratori alimentari che calmano i recettori GABA nel cervello. Questi includono magnesio, taurina, vitamina B6 e amminoacido glicina.


L'assunzione di 3 grammi di glicina ogni notte ha fatto miracoli per il mio sonno. La marca che uso io la puoi trovare cliccando qui. Ho scelto questa forma perché è pura, senza addittivi. Se soffri di mal di testa o altri segni di attivazione dei mastociti o di istamina alta, abbassare l'istamina potrebbe essere la chiave per ripristinare un sonno sano.


Infine, considera il trattamento ormonale naturale per i problemi di sonno premestruali o perimenopausali, ma può essere necessaria una combinazione di integratori naturali di estrogeni e progesterone per il risveglio delle 3 del mattino della menopausa.


Gli studi hanno dimostrato che la mancanza di sonno può portare ad altre gravi condizioni di salute. I cattivi schemi di sonno sono stati associati a ipertensione, obesità, intolleranza al glucosio e resistenza all'insulina. La gestione e le opzioni di trattamento possono variare in base alla diagnosi.









AUTOIMMUNITA' E RECODE 21: Vorrei invitarti a iscriverti al nuovo Training Informativo "Recode 21". Che tu soffra di più sensibilità alimentari, sensibilità chimiche o malattie autoimmuni, ti mostrerò esattamente come ripristinare la tolleranza al tuo sistema immunitario. Come saprai, io stessa ho sofferto di malattia autoimmune, di sensibilità alimentari e chimiche. Ero arrivata ad un punto che la mia vita era soggetta a molte restrizioni, oltre a sintomi debilitanti. Tutto ciò ne risentì sia il lavoro che la mia vita sociale. ​ Questo metodo del Training Informativo ha aiutato tantissime persone a calmare il loro sistema immunitario iperattivo e a migliorare notevolmente la loro qualità di vita complessiva. Il ripristino della tolleranza orale si ottiene affrontando gli squilibri del sistema immunitario attraverso la dieta, lo stile di vita e l'integrazione. ​ Per assicurarti che sia facile da seguire, ho fornito deliziose guide di ricette, cartelle di lavoro e una comunità online e il gruppo Facebook dedicato Recode 21 per supportarti durante il programma. Seguendo le raccomandazioni del Training Informativo, in breve tempo noterai che le tue reazioni alle proteine ​​alimentari e alle sostanze chimiche miglioreranno notevolmente. ​ Ho preso la letteratura scientifica più attuale sulla tolleranza immunitaria, ho fatto corsi sulla tolleranza orale e immunitaria e ho realizzato un Training Informativo che ho vagliato su me stessa e sulle persone a me care e molti professionisti sanitari si stanno avvicinando a questo programma. Guarda l'anteprima del Training informativo RECODE 21: CLICCA QUI Per informazioni scrivere a: info@patriziacoffaro.it Rimani aggiornato, segui la mia pagina Facebook: Patrizia coffaro - Naturopata




353 visualizzazioni0 commenti

Comentários


La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page