top of page
Cerca

Hashimoto: migliorare la digestione



La maggior parte delle persone che stanno lottando con Hashimoto ha una sorta di problemi di digestione. La maggior parte dei problemi di digestione sono radicati nella bassa acidità di stomaco. La bassa acidità di stomaco impedisce al corpo di scomporre correttamente e utilizzare i nutrienti nel cibo.

Questo può portare a gonfiore, bruciore di stomaco, indigestione, permeabilità intestinale, IBS, colite, malattie autoimmuni, intolleranze alimentari, ecc. Ho seguito questi passaggi per aumentare l'acidità di stomaco per migliorare la mia digestione.


Ci è stato detto dal mondo medico convenzionale che troppo acido dello stomaco è la causa del reflusso e del bruciore di stomaco. Questo semplicemente non è corretto. L'acido dello stomaco è incredibilmente benefico per il corpo e un aumento dell'acidità di stomaco può effettivamente ridurre e molte volte curare problemi come il reflusso acido o il bruciore di stomaco e migliorare problemi comuni come la sindrome dell'intestino irritabile (IBS), l'intestino permeabile, la colite e altri problemi gastrointestinali.


Lasciatemi spiegare. . .

Per prima cosa dobbiamo capire cosa fa l'acido dello stomaco. L'acido dello stomaco (noto anche come acido cloridrico o HCl) è una parte necessaria del processo digestivo. L'acido è la nostra prima linea di difesa contro agenti patogeni, batteri, parassiti, ecc. Inoltre ci aiuta a digerire correttamente il nostro cibo. Quando il corpo è rilassato, l'HCl viene rilasciato nello stomaco e scompone i grassi in acidi grassi, i carboidrati in glucosio e le proteine ​​in amminoacidi. Questa ripartizione è molto importante in modo che il corpo possa utilizzare i nutrienti nel nostro cibo.

Quando il cibo nello stomaco è stato mescolato con la giusta quantità di acido gastrico, enzimi e altre secrezioni digestive, raggiungerà, sulla scala del pH, un'acidità tra 1,5-3,0 e quindi si sposterà nell'intestino tenue per continuare il processo digestivo.


Cosa accade quando non c'è abbastanza acido dello stomaco:

  • I grassi, i carboidrati e le proteine ​​non possono essere scomposti correttamente affinché il corpo li utilizzi. Il cibo quindi siederà, pietrificherà, diventerà rancido e/o fermenterà.

  • Il corpo non può assorbire o utilizzare i nutrienti presenti nel cibo come zinco, ferro, magnesio, calcio, vitamina A, vitamina D, selenio, ecc.

  • Può verificarsi una crescita eccessiva di batteri nocivi che può portare a ulcere e cancro.

  • Poiché il contenuto dello stomaco non è abbastanza acido, lo stomaco non vuole rilasciare il contenuto dello stomaco nell'intestino tenue (vedi sotto).

  • Quando il contenuto dello stomaco raggiunge l'intestino tenue, alla cistifellea non viene segnalato di rilasciare la bile, al pancreas non viene segnalato di rilasciare enzimi pancreatici e il bicarbonato di sodio non viene rilasciato per aumentare il pH del cibo digerito.

  • Poiché il bicarbonato di sodio non viene rilasciato, la miscela di cibo può bruciare il rivestimento della mucosa che può portare a ulcere.

  • Le proteine ​​che non sono state scomposte dal giusto apporto di acido gastrico ora irritano i villi e possono portare a permeabilità intestinale. Un intestino permeabile consente ai grassi e alle proteine ​​di passare attraverso l'intestino direttamente nel flusso sanguigno che travolge il sistema immunitario.

  • Il cibo non digerito si dirige verso l'intestino crasso e può degenerare e indebolire il colon, alterare la flora e causare infiammazioni, IBS e colite.

Se abbiamo bisogno di così tanto acido gastrico, allora cosa causa il reflusso e il bruciore di stomaco?

Quando non c'è abbastanza acido nello stomaco, lo sfintere pilorico, la valvola che rilascia il cibo scomposto nell'intestino tenue, non vuole aprirsi. Questo fa sì che il cibo rimanga nello stomaco molto più a lungo del previsto. Alla fine il cibo tende a risalire dall'altra parte. Ironia della sorte, poiché il cibo è stato immerso nell'acido dello stomaco, brucia quando risale l'esofago.

Quindi, probabilmente ti starai chiedendo: "allora perché i farmaci che bloccano l'acido funzionano, o almeno eliminano il bruciore"? I bloccanti dell'acido riducono l'acidità nello stomaco, quindi quando il cibo inizia a risalire, non brucia. Questo non significa che il problema sia risolto. Bloccare l'acido sta semplicemente mascherando i sintomi di un problema più grande.

Come invertire la bassa acidità di stomaco:

Non mangiare quando sei stressato o in viaggio e mangia lentamente. Questo è il pezzo più importante del puzzle. Quando mangi lentamente e non sei stressato, il tuo corpo sarà nello stato parasimpatico, che è la funzione del corpo "riposare, digerire e guarire". Lo stato parasimpatico consente al tuo corpo di rilasciare la giusta quantità di acido gastrico, enzimi, ecc. per digerire il cibo.

  • Prendi 1 cucchiaio di aceto di mele con un po' d'acqua prima di ogni pasto. O

  • Prendi 1 contagocce pieno di amari digestivi prima e dopo ogni pasto. O

  • Considera l'assunzione di HCl con Pepsina ad ogni pasto. Attenzione, assumere piccole dosi e aumentare gradatamente fino a che non si avverte un fastidio, a quel punto, si deve tornare alla dose precedente. E ricordarsi che bisogna essere idratati, bere minimo 2 litri di acqua al giorno e un bel bicchiere grande di acqua quando si assumono compresse di HCI. Se l'HCI non incontra l'acqua, ti bruci lo stomaco.

  • Come mi ha insegnato il mio medico Ayurveda, puoi masticare fino a renderla in poltiglia una rondella (grande come 20 centisimi) di zenzero. Questo 10 minuti prima del pasto.

Quindi ricorda, hai bisogno di acido nello stomaco! Mangia lentamente, in uno stato rilassato e considera alcuni dei rimedi che ho menzionato sopra: penso che inizierai a vedere grandi risultati.









548 visualizzazioni0 commenti

Comentários


La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page