top of page
Cerca

Benefici ed effetti collaterali dell'olio di origano


Cos'è l'olio di origano?

L'origano, noto anche come Origanum vulgare, è una pianta da fiore della famiglia della menta. Un uso quotidiano di questa erba è quello di aromatizzare il cibo. Originario dell'Europa, ora cresce ovunque. L'origano è stato popolare da quando le antiche civiltà greca e romana lo usavano per scopi medicinali. L'origano prende il nome dalle parole greche "oros", che significa montagna, e "ganos", che significa gioia o delizia.


L'olio essenziale di origano applicato localmente può essere miscelato con un olio vettore. Ricorda, non dovrebbe essere consumato per via orale. L'anidride carbonica o l'alcol possono essere utilizzati per estrarre l'estratto di olio di origano. Tuttavia, è comunemente disponibile come integratore e spesso può essere trovato in forma di pillola o capsula.


L'origano contiene composti chiamati fenoli, terpeni e terpenoidi. Hanno potenti proprietà antiossidanti e sono responsabili della loro fragranza [1]. Tra i fenoli dell'origano, il carvacrolo è il più abbondante. Ci sono prove che blocca la crescita di una varietà di batteri. Oltre ad essere un antimicotico, il timolo supporta anche l'immunità e protegge dalle tossine. Ultimo ma non meno importante, l'acido rosmarinico è un potente antiossidante in grado di proteggere dai danni causati dai radicali liberi [2]. Si ritiene che questi composti contribuiscano ai numerosi benefici per la salute dell'origano.


Come accennato, l'origano è un'erba italiana frequentemente utilizzata in cucina, ma può anche essere trasformata in un integratore a base di erbe più potente, spesso chiamato olio di origano. Ci sono anche oli essenziali di origano con una concentrazione molto più forte della pianta di origano rispetto al supplemento a base di erbe.


Dalle sue foglie si estrae l'olio essenziale di origano. Nonostante sia un'erba comune in molte cucine, gli oli vegetali e gli oli essenziali di origano non vengono utilizzati per cucinare. Condizioni di salute specifiche vengono trattate utilizzando l'olio essenziale per via topica e per inalazione. L'olio alle erbe può essere utilizzato come integratore a base di erbe.


Usi e applicazioni

La ricerca sull'origano è stata per lo più condotta in vitro, su animali o in piccoli test sull'uomo. Nonostante il fatto che alcune di queste ricerche siano promettenti, non è una prova conclusiva che l'olio di origano sia efficace. Tuttavia, questo prodotto ha una vasta gamma di applicazioni.


In cucina o come integratore erboristico per:

  • Infezioni batteriche (E. coli)

  • Infezioni parassitarie

  • Proliferazione batterica dell'intestino tenue (SIBO)

  • Infezioni del tratto urinario (UTI)

  • Virus, come il norovirus (virus dello stomaco) o infezioni delle vie respiratorie superiori

  • Infezioni da lieviti (Candida)

L'olio essenziale come vapore per:

  • Asma

  • Bronchite

  • Tosse

  • Infezioni respiratorie

L'olio essenziale diluito per via topica per:

  • Acne

  • Punture di insetto

  • Forfora

  • Edera velenosa

  • Infezioni topiche

Ulteriori benefici per la salute dell'olio di origano:

  • Resistente al rossore e al gonfiore

  • Potrebbe aiutare ad alleviare la congestione

  • Supporta la regolarità delle mestruazioni e riduce gli effetti della menopausa

  • Calma la sensibilità agli irritanti ambientali

  • Potente capacità antiossidante: neutralizzando i radicali liberi, l'olio di origano rallenta il processo di deterioramento cellulare, rallentando così il processo di invecchiamento

  • L'acido rosmarinico, un componente dell'olio di origano, è un antistaminico e un antiossidante più potente della vitamina E

  • Favorisce la digestione stimolando il flusso della bile negli organi digestivi

  • Supporta il normale equilibrio fungino

  • Azione contro gli organismi nocivi

  • Un recente studio sull'attività di molteplici oli essenziali contro gli organismi nocivi hanno scoperto che sia l'olio di origano che quello di timo hanno mostrato l'attività più forte.

Quale olio di origano è il migliore?


Quando cerchi prodotti a base di olio di origano da acquistare, assicurati di guardare la quantità di Carvacrolo che contiene e cerca anche di acquistare prodotti biologici quando possibile. Questo integratore ha l' 80% di carvacrolo. Clicca qui per visualizzare l'integratore


Oppure, se 80% di carvacrolo è forte per te, potresti optare, soprattutto all'inizio, per questo integratore (clicca qui) che ha il 70% di carvacrolo. In entrambi i casi una capsula 1 volta al giorno a stomaco pieno!


Rischi ed effetti collaterali

L'olio di origano preparato commercialmente è altamente concentrato, a differenza dell'erba con cui cucini. L'olio di origano dovrebbe essere sicuro se usato come indicato. Assumerne troppo può essere dannoso. Uno dei suoi fenoli, il timolo, può contribuire a questo. Il timolo è un lieve irritante che potrebbe influenzare la pelle o gli organi interni in dosi elevate.


Un potenziale effetto collaterale dell'olio di origano è il disturbo gastrointestinale. Questo può includere sintomi come nausea, vomito e diarrea [3]. L'olio di origano può causare reazioni allergiche in alcune persone, tra cui eruzioni cutanee, orticaria e difficoltà respiratorie [4].


Se riscontri uno di questi sintomi dopo aver assunto l'olio di origano, dovresti smettere di usarlo e consultare un medico. L'olio di origano può interagire con alcuni farmaci, inclusi fluidificanti del sangue, farmaci per il diabete e farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) [5]. Se prendi uno di questi farmaci, dovresti parlare con il tuo medico prima di usare l'olio di origano.


È anche importante notare che l'olio di origano non è raccomandato per l'uso in donne in gravidanza o in allattamento, poiché non sono disponibili ricerche sufficienti per determinarne la sicurezza in questi gruppi [6]. In caso di gravidanza o allattamento, è meglio evitare l'uso di olio di origano o consultare il proprio medico prima di utilizzarlo.


Oltre agli effetti collaterali di cui sopra, l'olio di origano può causare irritazione cutanea se applicato localmente [7]. Se avverti irritazione della pelle dopo aver usato l'olio di origano, dovresti lavare l'area interessata con acqua e sapone e smettere di usare l'olio.


Non sono state condotte indagini mediche sulla sicurezza dell'olio di origano per bambini, donne in gravidanza o madri che allattano. Si sconsiglia l'uso di olio di origano su queste popolazioni. Nonostante la mancanza di dati, le contrazioni o gli aborti uterini sono stati collegati all'olio di origano.


Linee guida per il dosaggio e l'uso corretto


Non è stato condotto uno studio dettagliato dei dosaggi medici dell'olio di origano per le persone. Ci sono dosi raccomandate per integratori e oli essenziali venduti commercialmente. In questi calcoli vengono presi in considerazione il timolo e altri fenoli. L'olio di origano non deve essere assunto in eccesso rispetto al dosaggio raccomandato o applicato localmente. Bastano poche gocce di olio essenziale di origano per fare una grande differenza. Alcune gocce di olio diluito potrebbero non sembrare molto, ma il superamento di tale dosaggio può avere effetti dannosi.


Un'eruzione cutanea, mal di stomaco o difficoltà respiratorie possono essere sintomi di un'allergia all'origano. Se sei allergico all'olio di origano, non dovresti inalarlo. Di conseguenza, l'infiammazione delle vie aeree può diventare rapidamente pericolosa. Gli effetti dell'esposizione cronica al timolo possono giustificare la visita di un medico. Questi includono:

  • Diarrea

  • Difficoltà a deglutire

  • Salivazione eccessiva

  • Fatica

  • Dolore muscolare

  • Vertigine

Molte persone affermano che l'olio di origano può lenire i sintomi e curare le condizioni mediche. Ci sono, tuttavia, pochissime prove a sostegno di queste affermazioni. Sia che tu decida di assumere olio di origano come integratore o olio essenziale, segui rigorosamente le indicazioni sul dosaggio e consulta il tuo medico prima dell'uso. Dovresti sempre diluire gli oli essenziali perché sono molto più forti degli integratori. Neonati, bambini, donne incinte e madri che allattano non dovrebbero usare oli di origano.


Riferimenti:

https://longevity.technology/lifestyle/5-oregano-oil-side-effects-you-should-be-aware-of/

501 visualizzazioni0 commenti

La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page