top of page
Cerca

Botox e malattie autoimmuni: che fare?



Ho già pubblicato alcuni post sulla mia pagina Facebook dove parlo degli effetti collaterali del botox, filler, impianti e dell'ialuronidase. Dal feedback che ho ricevuto, ho capito che è decisamente ora di metterlo sul blog. Detto questo, il Botox è un argomento piuttosto controverso, quindi voglio che tu capisca la mia prospettiva prima di leggerlo. Le informazioni presentate di seguito hanno lo scopo di istruire, non di dirti che quello che stai facendo è sbagliato, o cattivo, o qualcosa del genere. Alla fine della giornata, voglio che tu sia felice e in salute, e rispetto pienamente che il tuo pensiero possa variare leggermente dalla mia ricerca personale. Rispetto qualsiasi decisione tu ritenga giusta per te e la tua salute.


Molte persone mi hanno chiesto cosa penso del Botox. Faccio sempre fatica a rispondere, perché anche se ho opinioni forti al riguardo, non voglio che le persone si sentano giudicate. Tu non lo sei. Come ho già detto, mi va bene se a te va bene. Detto questo, improvvisamente mi sento come se avessi perso un'opportunità di condividere alcune informazioni preziose e, come operatore della medicina energetica alternativa, mi sento un po' come se avessi fatto un dis-servizio a quelli di voi che me l'hanno chiesto.


Dal punto di vista della medicina cinese, il nostro sistema nervoso è il QI (o "chee"). È essenzialmente l'energia e il sistema di comunicazione dei nostri corpi. È l'aspetto "yang" di quell'immagine yin/yang con cui siamo tutti così stranamente familiari. Al contrario, il sangue è il nostro "yin". Nell'antica teoria della medicina cinese, il QI trasporta il nostro sangue in tutto il corpo. Porta sangue e quindi sostanze nutritive agli organi, ai muscoli e alla pelle. Quindi, se traduciamo questa teoria nelle funzioni fisiologiche del corpo, il nostro sistema nervoso aiuta a nutrire il nostro corpo controllando il sistema circolatorio o il flusso di sangue in tutto il corpo.


Botox, o tossina botulinica di tipo A, o Clostridium botulinum se vogliamo essere più scientifici, è una neurotossina che è stata utilizzata negli esseri umani per una vasta gamma di applicazioni, dall' emicrania e sudorazione alla riduzione di linee e rughe. Ti prego di comprendere che per quanto riguarda questo post del blog, sto discutendo dell'uso del Botox per motivi estetici. Capisco perfettamente che in alcune impostazioni mediche, gli aspetti positivi del Botox superano i potenziali effetti collaterali negativi.


Il Botox viene iniettato nei muscoli facciali per paralizzare la conduzione nervosa. Di conseguenza, il muscolo si rilassa e si distende, e quindi vediamo quella riduzione sempre così elusiva e desiderabile dei segni dell'invecchiamento. Va bene, vero? Finché ti va bene non essere in grado di usare la piena espressione facciale. Prima di immergerci negli effetti collaterali negativi di questo, voglio chiarire una cosa importante. Sto per fare riferimento ad alcune ricerche scientifiche sugli effetti collaterali del Botox. Dovresti sapere però che non va bene per gli scienziati studiare interventi medici con l'intento di trovare gli effetti negativi. Ciò causerebbe consapevolmente e intenzionalmente danni ai partecipanti, e penso che possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che non è bello. Pertanto, le prove incluse sono condotte su animali o viste in studi che utilizzano Botox per altri motivi. In altre parole, gli effetti negativi sono stati osservati durante lo studio di altri risultati. Non ci sono studi sui "negativi del Botox usato per scopi cosmetici" perché, come abbiamo detto, non è super cool entrare consapevolmente in uno studio per vedere quale danno potrebbe causare un intervento.


Andiamo avanti. Cominciamo con il muscolo stesso, che è dove va l'iniezione. Cosa succede dopo un uso ripetuto di Botox? Si scopre che il muscolo inizierà ad atrofizzarsi. Perché? In realtà è una scienza piuttosto semplice. Se i nervi del muscolo non si attivano mai, non si contrae mai, il muscolo stesso inizia a restringersi e appassire, la bella carnosità del tuo viso inizierà effettivamente a diminuire. Quella fermezza che cerchiamo nel mondo della bellezza diventerà morbida e sottile. Nel tempo, il Botox può diventare meno efficace, motivo per cui ci viene detto di iniziare da giovani e prevenire le rughe invece di eliminarle. Ma quello che sta realmente accadendo è la significativa riduzione del tessuto muscolare contrattile e di conseguenza una riduzione della forza e della struttura del muscolo. Se hai mai conosciuto qualcuno con una lesione spinale, una in cui la conduzione nervosa alle gambe è interrotta, potresti avere familiarità con il fatto che la massa muscolare nelle gambe diminuisce continuamente senza il suo uso.


Questo è ciò che accade con le iniezioni di Botox nel muscolo facciale. I mondi della scienza e della bellezza stanno ancora aspettando che la ricerca risponda se i muscoli facciali possono riprendersi o meno da questa atrofia causata dalle iniezioni di Botox, ma la mia domanda è questa: e se non fosse possibile? Combina questo con una minore efficacia con iniezioni ripetute, e quale sarà il risultato finale? potresti avere familiarità con il fatto che la massa muscolare nelle gambe diminuisce continuamente senza l'uso. E la pelle stessa? Dato che mi piace sempre rimbalzare avanti e indietro tra la medicina cinese e la medicina occidentale moderna, rivisiterò questa prospettiva Qi/Yang e Sangue/Yin. Se paralizziamo il Qi (ovvero la conduzione nervosa) e il Qi trasporta il sangue, la nostra pelle è ancora adeguatamente nutrita? Nella nostra medicina, la risposta è un semplice "no". Nel tempo, molte donne sperimentano un aumento dei lividi con iniezioni di Botox. In poche parole, se il sangue non raggiunge in modo ottimale la pelle, non solo si asciugherà e quindi perderà elasticità e struttura, ma il rifornimento di collagene ed elastina sarà stentato. Essenzialmente possiamo affrontare le pieghe e l'affaticamento del muscolo con Botox, ma la pelle stessa continuerà a invecchiare, seccare e smantellarsi. Quindi quello che stiamo guardando ora è una combinazione di muscoli atrofizzati e pelle assottigliata e scomposta.


Ora che abbiamo affrontato Botox, pelle e muscoli, voglio affrontare un'altra cosa veloce. In ogni caso, cosa fa davvero l'iniezione di una tossina conosciuta nel tuo corpo? Quest'ultimo pezzo di questo post arriva direttamente dal mio cuore e dalla mia anima. Viene da lezioni di vita apprese nel modo più duro. Parliamo per un breve momento di un argomento su cui tutti mi avete sentito parlare a lungo: Malattia autoimmune. E prima di scrollarti di dosso questo come qualcosa che non ti riguarda, magari leggilo per intero, nel caso ti possa sorprendere.


Il National Institute of Health stima che oltre 23 milioni di di persone in America soffrono di malattie autoimmuni, anche in Italia i numeri sono spaventosamente in crescita. Tuttavia, questi numeri rappresentano solo un piccolo numero di malattie autoimmuni e si stima che la quantità di individui non diagnosticati sia molto alta. I tassi di autoimmunità stanno salendo, rapidamente. Ciò che è ancora più folle è l'idea poco conosciuta che l'autoimmunità si articola in tre fasi: la terza fase è la presenza di cellule autoanticorpali insieme al danno tissutale. È qui che la maggior parte delle persone ottiene finalmente una diagnosi. Ne ho parlato abbondantemente sulla mia pagina Facebook ( e nei miei post, oltre al mio Training Informativo RECODE 21). Nella mia esperienza personale e i vari approfondimenti, vedo l'autoimmunità in una delle tre fasi.

  1. Autoimmunità silenziosa: gli anticorpi sono positivi ma non ci sono sintomi o perdita di tessuto.

  2. Reattività autoimmune: gli anticorpi sono positivi e ci sono alcuni sintomi, ma nessuna perdita di tessuto evidente.

  3. Malattia autoimmune: gli anticorpi sono positivi, i sintomi sono pronunciati e c'è una perdita di tessuto misurabile.

Tuttavia, molte persone vivono nelle prime due fasi: la presenza di autoanticorpi senza danni sufficienti a giustificare test adeguati. Di solito la progressione della malattia autoimmune di stadio uno o due si verifica con un" trigger ". A volte è un evento traumatico: un virus, un'intossicazione alimentare, o anche solo uno stress (ovvero i problemi della vita). Allora perché questo è importante nel mondo del Botox? Cosa hanno in comune queste cose?


Sapevi che se hai una malattia autoimmune dovresti fare il check-in con il tuo reumatologo, immunologo o endocrinologo prima di ricevere un'iniezione di Botox? In effetti, lo stesso inserto di Botox raccomanda cautela agli individui con disturbi neuromuscolari come la SLA e la miastenia grave.


Perché?


Quelli di noi che frequentano la terza fase dell'autoimmunità (ovvero con una diagnosi) hanno probabilmente imparato ormai che le sostanze estranee non convivono completamente con il nostro sistema. In effetti, possono mandarlo fuori di testa. Quando iniettiamo qualcosa nel nostro corpo, il nostro sistema immunitario reagirà. Questo è ciò che accade. Dice: "Ehi, qui c'è qualcosa che non va, e dobbiamo fare qualcosa al riguardo!" In altre parole, attiva il sistema immunitario. Nella malattia autoimmune, stiamo già producendo cellule immunitarie (quei fastidiosi autoanticorpi di cui stavo discutendo) e ora stiamo producendo più cellule per combattere l'invasore. Penso che probabilmente stai comprendendo ciò che voglio dirti.


Ancora una volta, prima di scrollarti di dosso questo perché non è importante per te, ricorda che "non mi riguarda" e "non è vero" e "sentimenti di menefreghismo" sono reazioni molto comuni nei primi due stadi dell'autoimmunità. Le fasi in cui la cura di sé dovrebbe essere più importante per prevenire la malattia a tutti gli effetti. Le fasi che, se presentate con un fattore scatenante, come l'esposizione a una nuova sostanza estranea, potrebbero farci passare dalla fase due alla fase tre. Se hai mai avuto problemi digestivi, stress, infertilità inspiegabile, pelle reattiva, dolori articolari, affaticamento, problemi di regolazione della temperatura o se a qualcuno della tua famiglia è stata diagnosticata una malattia autoimmune, potresti prendere in considerazione un regime di bellezza pulita e naturale.. Combina un'iniezione di una tossina nota con lo stress, problemi intestinali, invecchiamento e una predisposizione genetica alla patologia autoimmune e il risultato potrebbe essere veramente disastroso.

La ricerca sui possibili effetti collaterali dannosi del Botox è in continuo aumento. Così è il numero di donne che parlano delle loro esperienze negative con le iniezioni di Botox. In effetti, ci sono interi gruppi di Facebook dedicati a questo. Come con il fumo, era avidamente popolare, tutti lo praticavano e nel tempo abbiamo iniziato a notare che forse non era un'idea così fantastica mettere una sostanza estranea e non necessaria nei nostri corpi. Le cose tossiche come il tabacco e la nicotina possono essere pericolose ma la gente continua a fumare, dando la colpa dei loro malesseri ad altro, e tamponando i sintomi con farmaci che a loro volta creeranno altri effetti collaterli. Questo, prima di prendere la saggia decisione di smettere.


Come ho detto prima, non sto pubblicando questo come una forma di giudizio, ma piuttosto nella speranza di aiutarti a prendere una decisione consapevole su come dovresti affrontare personalmente il tuo regime di invecchiamento esterno. In tutto il paese, le alternative al Botox stanno diventando sempre più popolari, in quanto così tante persone stanno reagendo male e ora stanno cercando di risolvere un problema, con l'aumentare della ricerca sugli effetti collaterali negativi, le persone sono alla ricerca di opzioni più pulite. Alcune delle informazioni di cui sopra provengono dall'esperienza clinica di medici e medici in agopuntura. Alcuni provengono dall'esperienza di persone con problemi autoimmuni. E alcuni provengono dalla ricerca scientifica (se sei curioso ci sono alcuni riferimenti elencati di seguito). Se desideri saperne di più su questo argomento, commenta di seguito e faccelo sapere in modo che possiamo mantenere le informazioni in arrivo. Se desideri conoscere la bellezza pulita combinata con pratiche naturali interne che ti offre un'alternativa alle iniezioni e ai riempitivi, rimani sintonizzato per la seconda parte di questo post del blog.





Riferimenti:

Borodic, G. (1998). Myasthenic crisis after botulinum toxin. Lancet (London, England), 352(9143), 1832. Retrieved from http://search.ebscohost.com.uws.idm.oclc.org/login.aspx?direct=true&db=mdc&AN=9851395&site=eds-live&scope=site


El-Heis, S., Burke, G., Gibb, W., & Ardern-Jones, M. R. (2017). Myaesthenia gravis exacerbation caused by axillary injection of botulinum toxin A for treatment of hyperhidrosis. Clinical And Experimental Dermatology, 42(3), 357–359. https://doi-org.uws.idm.oclc.org/10.1111/ced.13036


Fortuna, R., Aurélio Vaz, M., Rehan Youssef, A., Longino, D., & Herzog, W. (2011). Changes in contractile properties of muscles receiving repeat injections of botulinum toxin (Botox). Journal of Biomechanics, 44(1), 39–44. https://doi-org.uws.idm.oclc.org/10.1016/j.jbiomech.2010.08.020


Glass, G. E., Hussain, M., Fleming, A. N. M., & Powell, B. W. E. M. (2009). Atrophy of the intrinsic musculature of the hands associated with the use of botulinum toxin-A injections for hyperhidrosis: a case report and review of the literature. Journal of Plastic, Reconstructive & Aesthetic Surgery, 62(8), e274–e276. https://doi-org.uws.idm.oclc.org/10.1016/j.bjps.2007.11.047


Patient awarded $212 million for adverse reaction to Botox: inadequate warning of potential autoimmune reaction alleged. (2011). Biotechnology Law Report, (4), 482. Retrieved from http://search.ebscohost.com.uws.idm.oclc.org/login.aspx?direct=true&db=edsgao&AN=edsgcl.263440571&site=eds-live&scope=site



 


765 visualizzazioni1 commento

1 Kommentar


Gast
11. Dez. 2023

Vorrei tenermi aggiornata sull’argomento e sapere di più anche sulla bellezza combinata con pratiche naturali, grazie saluti

Gefällt mir

La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page