top of page
Cerca

Levistico (Levisticum): erba aromatica e pianta medicinale


Come per molte erbe, così anche per il levistico (Levisticum officinale): la pianta non è rappresentata solo in cucina con il suo aroma unico, ma anche piante officinali collaudate. Il levistico è noto con il nome di erba Maggi, poiché il fogliame e i semi hanno un sapore molto simile al mosto di Maggi. C'è anche una somiglianza aromatica con il sedano. È interessante notare che il prodotto industriale menzionato non contiene levistico.


Tuttavia, è proprio per questo motivo che il levistico può essere un salutare sostituto dei condimenti già pronti, se non si vuole rinunciare al loro gusto, si possono usare le foglie fresche oppure strofinare le foglie essiccate e usarle come condimento essiccato. I possibili utilizzi sono molto diversi: i piatti sostanziosi in particolare sono più digeribili, i giovani germogli entrano in gioco anche nelle insalate. Piatti sostanziosi come uno stufato, una zuppa o una padella di funghi ottengono un sapore molto speciale con un bastoncino di erba Maggi.

Erba, foglia e radice in medicina

L'erba del levistico è comunemente usata per l'indigestione e la flatulenza. Inoltre, la radice viene utilizzata per la terapia del lavaggio per malattie infiammatorie delle vie urinarie. La pianta medicinale Levisticum era già apprezzata nel Medioevo - Ildegarda di Bingen e Carlo Magno lodavano il levistico. Il levistico non deve essere usato se i reni sono infiammati o se la funzione renale è limitata. Si consiglia cautela anche in caso di forte esposizione alla luce solare, perché il levistico aumenta la sensibilità della pelle alla luce, che può portare a fotodermatosi.

Crescere la pianta del levistico

Per beneficiare delle foglie fresche di levistico tutto l'anno, puoi coltivare la pianta perenne in giardino o posizionare un vaso sul balcone, sul terrazzo o sul davanzale della finestra. La pianta del levistico è relativamente poco impegnativa e gode di una posizione soleggiata, quindi se non si avesse un pollice verde, le ombrellifere possono essere coltivate senza problemi.

Per la raccolta del levistico

Le foglie giovani si raccolgono meglio prima della fioritura, i semi a fine estate. Se vuoi usare le radici, puoi dissotterrare la pianta in primavera o in autunno e usare le radici fresche o essiccate.





84 visualizzazioni0 commenti

Comments


La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page