top of page
Cerca

Convertire l'ormone tiroideo


Chi ha problemi tioridei, come Hashimoto, sa quanto è importante adottare uno stile di vita sano e salutare. Il più delle volte, quando pensiamo di ottimizzare la funzione tiroidea, tendiamo a concentrarci sul bilanciamento degli ormoni tiroidei, sia con la sostituzione dell'ormone tiroideo che con modifiche nutrizionali dello stile di vita.

Spesso però non poniamo attenzione all'ottimizzazione degli ormoni tiroidei e la mancata conversazione del T4 (è per lo più inattivo) con il precursore del T3, l'ormone predominante e più attivo. Se il corpo deve utilizzare correttamente gli ormoni tiroidei, le ruote che ungono la conversione da T4 a T3 devono essere ben oliate.

I fattori che possono rallentare la conversione tiroidea e quindi comprometterla sono diversi, vediamo quali:

  • Disbiosi intestinale: un esperimento di provocazione di eliminazione affronterà ampiamente questo problema, sebbene suggerisca un'analisi fecale per determinare se sono presenti infezioni intestinali

  • Carenze minerali, in particolare zinco, selenio e iodio

  • Esposizione ad alogeni tossici come fluoro, bromo e cloro

  • Scarsi batteri intestinali benefici: un enorme 20% della conversione T4/T3 si verifica in presenza di batteri intestinali amichevoli (consiglio vivamente l'integrazione di probiotici, con la considerazione che per chi ha problemi di allergia/istamina/mastociti, è necessario prestare attenzione a specifici ceppi di probiotici, poiché alcuni sono induttori di istamina.)

  • Funzionalità epatica compromessa: un altro enorme 20 percento di conversione avviene nel fegato

  • La presenza di lievito/candida

  • Esposizione a metalli pesanti, in particolare mercurio

  • Esposizione alle radiazioni

  • Dominanza degli estrogeni

  • L'uso della pillola anticoncezionale

  • Infiammazione sistemica

  • Bassa tirosina, spesso a causa da un apporto proteico inadeguato

  • Alcuni prodotti farmaceutici

  • Alto cortisolo/disfunzione surrenale/disfunzione dell'asse HPA (ipotalamo-ipofisi-surrene)

  • Intolleranze alimentari

  • Eccipienti del farmaco per la tiroide

Gli squilibri in una di queste aree potrebbero essere il motivo per cui non stai beneficiando del tuo farmaco T4. Tutti i giorni leggo i vostri messaggi con scritto: "... Prendo Eutirox, ma ancora non mi sento bene (Eutirox è solo T4 sintetico)". I nostri corpi sono pensati per convertire naturalmente T4 in T3, ma molti sono compromessi nel fare quella conversione per i motivi sopra indicati.

Per questo dobbiamo affrontare le cause sottostanti per poter beneficiare dell'ormone che stiamo assumendo. Personalmente ho lavorato su molti aspetti descritti sopra per poter ritrovare una conversione T4/T3 efficiente.



 

AUTOIMMUNITA' E RECODE 21: Vorrei invitarti a iscriverti al nuovo Training Informativo "Recode 21". Che tu soffra di più sensibilità alimentari, sensibilità chimiche o malattie autoimmuni, ti mostrerò esattamente come ripristinare la tolleranza al tuo sistema immunitario. Come saprai, io stessa ho sofferto di malattia autoimmune, di sensibilità alimentari e chimiche. Ero arrivata ad un punto che la mia vita era soggetta a molte restrizioni, oltre a sintomi debilitanti. Tutto ciò ne risentì sia il lavoro che la mia vita sociale. ​


Questo metodo del Training Informativo ha aiutato tantissime persone a calmare il loro sistema immunitario iperattivo e a migliorare notevolmente la loro qualità di vita complessiva. Il ripristino della tolleranza orale si ottiene affrontando gli squilibri del sistema immunitario attraverso la dieta, lo stile di vita e l'integrazione. ​ Per assicurarti che sia facile da seguire, ho fornito deliziose guide di ricette, cartelle di lavoro e una comunità online e il gruppo Facebook dedicato Recode 21 per supportarti durante il programma.

Seguendo le raccomandazioni del Training Informativo, in breve tempo noterai che le tue reazioni alle proteine ​​alimentari e alle sostanze chimiche miglioreranno notevolmente. ​ Ho preso la letteratura scientifica più attuale sulla tolleranza immunitaria, ho fatto corsi sulla tolleranza orale e immunitaria e ho realizzato un Training Informativo che ho vagliato su me stessa e sulle persone a me care e molti professionisti sanitari si stanno avvicinando a questo programma.


Guarda l'anteprima del Training informativo RECODE 21: CLICCA QUI

Per informazioni scrivere a: info@patriziacoffaro.it

Rimani aggiornato, segui la mia pagina Facebook: Patrizia coffaro - Naturopata


 

Chi ha provato l'Oil Rejuvenate e Oil balance, non ne potrà più fare a meno. L'Oil Rejuvenate, grazie alle frequenze impresse e all’azione combinata delle componenti di origine naturale, esplica un’azione riequilibrante del sistema ormonale femminile. Se massaggiato sul ventre calma spasmi, dolori mestruali e argina le emorragie. Indicato in disturbi legati agli squilibri ormonali, ansia e irritabilità che caratterizzano la sindrome premestruale e la menopausa. Ma gli innumerevoli benefici non finiscono qua!! LOil Rejuvenate ha azione lenitiva adatta a tutti i tipi di pelle. In caso di pelle sensibile, secca o matura, svolge un’azione astringente, tonificante, antirughe, anti-aging e idratante. Utile a calmare l’ansia pre-parto, può essere anche massaggiato sulla pancia per prevenire le smagliature in gravidanza. Lo puoi trovare cliccando qui


756 visualizzazioni0 commenti

Comments


La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page