top of page
Cerca

Quando testare il Progesterone



Spero che queste info possono esserti di aiuto. Perché spesso, quando vengono prescritti gli esami ormonali, non viene specificato quando la persona dovrebbe eseguirli.

Troppo spesso si sente dire che il Progesterone dovrebbe essere testato il 21 giorno del ciclo. Il medico conosce il tempo effettivo del tuo ciclo? o dice a tutti così come gold standard? Ora ti spiego quando e come devi calcolare il momento esatto per testare il progesterone.


L'esame del sangue va testato nella "TUA" fase luteale tra il 10° e il 14° successivo all'ovulazione. Che poi non è altro che i 10 -14 giorni prima del tuo ciclo. Prima di questo spazio temporale non puoi assolutamente vedere segni di progesterone nelle tue analisi.


E' importante testare il progesterone quando è nella fase più alta, che è circa a metà della fase luteale. In altre parole, è quando sei 5-7 giorni dopo l'ovulazione e 5-7 giorni prima del ciclo.


Se e il tuo ciclo è come un orologio svizzero è facile sapere quando testare il progesterone. Identifica semplicemente la data del tuo prossimo periodo previsto e poi conta 7 giorni prima. Ti faccio un esempio:

  • Ciclo di 21 giorni: testare il progesterone approssimativamente il giorno 14

  • Ciclo di 28 giorni: testare il progesterone intorno al giorno 21

  • Ciclo di 35 giorni: testare il progesterone intorno al giorno 28

Penso che sia ovvio che il primo giorno è il primo giorno di flusso mestruale corretto. I giorni di flusso luminoso o "spotting" pre-periodo vengono conteggiati come gli ultimi giorni del ciclo precedente.


E se hai un ciclo irregolare? Questo è un pò più difficile trovare il giorno perfetto per testare il progesterone. Ma non scoraggiarti, Puoi sempre cercare di individuare la tua ovulazione e contare 5-7 giorni. Ecco, in questa fase avrai il picco del progesterone. E tu ora mi chiederai: "come faccio a individuare l'ovulazione?". Ci sono vari modi, ti spiego come:


  • Presta attenzione al muco fertile e alle fitte nel bacino. Quando vedi questi segni fisici di possibile ovulazione, conta 5-7 giorni e poi fai il test del sangue.

  • Test con strisce reattive per l'ovulazione LH. Inizia a testare le urine alcuni giorni prima di pensare di ovulare. Quando vedi la doppia linea che indica il picco di LH, conta 5-7 giorni, quindi fai il test del sangue.

Non puoi fare affidamento sulle strisce reattive per l'ovulazione se hai PCOS perché il tuo LH potrebbe essere cronicamente elevato.

  • Calcola la tua temperatura corporea basale (BBT). Usando un termometro per l'ovulazione, misura la tua temperatura di riposo mattutina. Lo vedrai aumentare di 0,5 ℃ dopo l'ovulazione. Quando vedi aumentare la temperatura, conta 5-7 giorni dall'inizio dell'aumento, quindi fai l'esame del sangue.

Non interpretare il risultato del progesterone fino a quando il ciclo non è effettivamente arrivato. Attendi il ciclo e poi chiedi: "Il test è stato eseguito entro 14 giorni prima del ciclo?". Se no, non è un test valido e non può essere utilizzato per diagnosticare carenza di progesterone o di dominanza estrogenica.


Se sei certa di aver ovulato, ma il ciclo non arriva entro 14 giorni, potresti essere incinta, quindi fai un test di gravidanza!


Ci sono tre situazioni in cui puoi aspettarti di non avere progesterone, quindi non c'è motivo di testare.

  • Pre-ovulazione (fase follicolare). E ricorda: se hai cicli lunghi, la tua fase follicolare dura molte settimane, la maggior parte del tuo ciclo.

  • Controllo ormonale delle nascite. Quasi tutti i tipi di controllo delle nascite ormonali disattivano il progesterone.

  • Post-menopausa. A meno che tu non prenda progesterone bio identico, puoi aspettarti di non avere progesterone dopo la menopausa. Anche se prendi progesterone bio identico, i tuoi livelli sierici non devono superare il livello basale di 1,8 ng/mL (5,5 nmol / L).


Per confermare l'ovulazione: se il tuo progesterone sierico medio-luteale è inferiore a 1,8 ng/mL (5,5 nmol / L), significa che non hai ovulato. Invece, hai avuto un ciclo anovulatorio (non ovulazione).


I cicli anovulatori sono comuni con la sindrome dell'ovaio policistico o PCOS. La tua strategia è correggere il motivo alla base della PCOS e quindi ricominciare a ovulare. È così che preparerai il progesterone. E' bene far chiarezza chr questi intervalli di riferimento si riferiscono al progesterone su un esame del sangue. Non consiglio la saliva o l'urina per valutare il progesterone.


L'intervallo ottimale di progesterone è maggiore di 8 ng/mL o 25 nmol/L e maggiore è, meglio è. Ma non preoccuparti troppo se il tuo risultato è nella fascia bassa del normale. Il progesterone oscilla ampiamente nel corso di novanta minuti, quindi una lettura normale bassa può semplicemente significare che il sangue è stato prelevato a un punto basso.



 

Chi ha provato l'Oil Rejuvenate e Oil balance, non ne potrà più fare a meno. L'Oil Rejuvenate, grazie alle frequenze impresse e all’azione combinata delle componenti di origine naturale, esplica un’azione riequilibrante del sistema ormonale femminile. Se massaggiato sul ventre calma spasmi, dolori mestruali e argina le emorragie. Indicato in disturbi legati agli squilibri ormonali, ansia e irritabilità che caratterizzano la sindrome premestruale e la menopausa. Ma gli innumerevoli benefici non finiscono qua!! LOil Rejuvenate ha azione lenitiva adatta a tutti i tipi di pelle. In caso di pelle sensibile, secca o matura, svolge un’azione astringente, tonificante, antirughe, anti-aging e idratante. Utile a calmare l’ansia pre-parto, può essere anche massaggiato sulla pancia per prevenire le smagliature in gravidanza. Lo puoi trovare cliccando qui


 

AUTOIMMUNITA' E RECODE 21: Vorrei invitarti a iscriverti al nuovo Training Informativo "Recode 21". Che tu soffra di più sensibilità alimentari, sensibilità chimiche o malattie autoimmuni, ti mostrerò esattamente come ripristinare la tolleranza al tuo sistema immunitario. Come saprai, io stessa ho sofferto di malattia autoimmune, di sensibilità alimentari e chimiche. Ero arrivata ad un punto che la mia vita era soggetta a molte restrizioni, oltre a sintomi debilitanti. Tutto ciò ne risentì sia il lavoro che la mia vita sociale. ​


Questo metodo del Training Informativo ha aiutato tantissime persone a calmare il loro sistema immunitario iperattivo e a migliorare notevolmente la loro qualità di vita complessiva. Il ripristino della tolleranza orale si ottiene affrontando gli squilibri del sistema immunitario attraverso la dieta, lo stile di vita e l'integrazione. ​ Per assicurarti che sia facile da seguire, ho fornito deliziose guide di ricette, cartelle di lavoro e una comunità online e il gruppo Facebook dedicato Recode 21 per supportarti durante il programma.


Seguendo le raccomandazioni del Training Informativo, in breve tempo noterai che le tue reazioni alle proteine ​​alimentari e alle sostanze chimiche miglioreranno notevolmente. ​ Ho preso la letteratura scientifica più attuale sulla tolleranza immunitaria, ho fatto corsi sulla tolleranza orale e immunitaria e ho realizzato un Training Informativo che ho vagliato su me stessa e sulle persone a me care e molti professionisti sanitari si stanno avvicinando a questo programma.


Guarda l'anteprima del Training informativo RECODE 21: CLICCA QUI

Per informazioni scrivere a: info@patriziacoffaro.it

Rimani aggiornato, segui la mia pagina Facebook: Patrizia coffaro - Naturopata


147 visualizzazioni0 commenti

Comments


La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page