top of page
Cerca

MTHFR: quanto folato dovrei assumere?



Sempre più persone stanno scoprendo di avere una mutazione MTHFR (o SNP, polimorfismo a singolo nucleotide). Tuttavia, spesso non viene detto loro cosa fare al riguardo, quindi, si affidano al web e spesso incontrano venditori che hanno solo l'interesse di vendere i propri integratori, fregandosene dell'individualità della persona e veicolando, il più delle volte, informazioni errate, oltre a integratori con eccipienti discutibili, che io stessa ho assunto in passato. Se segui il mio Blog o le mie pagine Social (Facebook o Istagram), saprai che anch'io, come molti di voi ho il polimorfismo del MTHFR, ma non solo, ho anche altri polimorfismi che contribuiscono ad una difficoltosa metilazione.


Non dovrebbe mai essere consigliato una dose standard di folato, in quanto varia notevolmente da persona a persona. E come più volte accennato, dovrebbe essere raccomandato di sottoporsi a un esame del sangue dell'omocisteina, per determinare la quantità di folato richiesta dai nostri corpi; questo può essere fatto attraverso un normale esame di laboratorio. In alternativa, possiamo fare un pannello di metilazione specializzato per misurare l'omocisteina, così come SAM e molti altri parametri, se vogliamo essere più specifici.


Quindi, dobbiamo esaminare "anche" gli altri geni nella via di metilazione, così come i percorsi di zolfo, istamina e neurotrasmettitori, in modo da poter comprendere l'intero quadro genetico relativo alla metilazione e affrontarlo di conseguenza. Per fare questo, iniziamo con un pannello del DNA completo e poi possiamo utilizzare il loro software per analizzare i tuoi geni. L'azienda è americana ma il nostro DNA vene analizzato in laboratori specializzati tedeschi. Dopo aver acquistato il prodotto, in tempi brevissimi arriverà il kit a casa per il prelievo del DNA e da rispedire come indicazioni allegate. In 6 settimane circa, avrai la conoscenza di tutti i tuoi polimorfismi genetici.



Ma torniamo a parlare di folati e omocisteina. In modo ottimale, il livello di omocisteina dovrebbe essere di circa 7. Se è superiore a 7, potrebbe significare che è necessario assumere più metil-folato, metil-B12 e vitamina B6. Tutti e tre sono utilizzati nel processo di utilizzo dell'omocisteina per produrre SAM. Se il livello di omocisteina è inferiore a 5, potrebbe essere necessario più colina, che è un nutriente precursore dell'omocisteina. Raccomando sempre di iniziare lentamente con dosi di folato e di prenderlo in combinazione con altri nutrienti nel ciclo di metilazione (come la metilcobalamina e la vitamina B6) e altri percorsi correlati. Altrimenti, è come premere sul gas mentre l'auto non è accesa o mentre è impostato il freno a mano.



Saprai se è così perché ti sentirai peggio quando prendi il folato. Potresti avere mal di testa o sentirti ansioso (più del solito). Questi sintomi significano che è necessario trattenere l'assunzione di folato e prima affrontare gli altri percorsi correlati e rimuovere gli "stress" che si stanno impantanando lungo i percorsi. Che tu sappia di avere una mutazione MTHFR o meno, il folato è vitale per la nostra salute. Ecco perché credo che tutti i multivitaminici, le vitamine prenatali e i prodotti del complesso B dovrebbero cambiare tutte le loro formule in questo momento per contenere solo metil-folato, non acido folico. Fino a quando ciò non accade, ci sono molti di noi che potrebbero assumere acido folico invece di folato senza rendersene conto.


Un altro aspetto da tenere a mente è capire se sei sensibile ai solfiti, fare marcia indietro sui donatori primari di metile (metile B12 e folati) poiché costringono più lavoro a CBS e quindi a SUOX. La trimetiglicina (TMG), può ridurre il carico di CBS. Una volta che la persona non è sensibile ai solfiti, può riprendere i donatori di metile.


Le mutazioni rapide della CBS sovraccaricheranno il SUOX rendendo le persone più sensibili all'anidride solforosa, si tratta di uno degli additivi alimentari più usati per rendere più appetibili gli alimenti contenenti carne e pesce. Ma è anche uno di quelli meno dichiarati nelle etichette. Ed è detossificato principalmente dal SUOX che può essere lento per 3 motivi:

  • SUOX SNP

  • Effetto dei metalli pesanti come il tungsteno

  • Insufficienza del cofattore (molibdeno)

Da notare che questo percorso di disintossicazione è lo stesso che biotrasforma gran parte del'ossido nitrico, quindi i problemi in questi casi sono aggiunti dagli effetti cardiaci e neurologici. Il primo obiettivo è attivare SUOX nel miglior modo possibile. Una volta che il solfito viene convertito in solfato da SUOX, può essere utilizzato nelle vie di solfatazione di Fase 2 come substrato.



Devi tenere presente che non esiste un approccio unico per affrontare una mutazione MTHFR. Il trattamento è completamente individualizzato in base alla tua esposizione personale allo stress e ai tuoi geni. Prima ancora di iniziare ad aggiungere folati, è importante preparare i nostri corpi rimuovendo eventuali stress. Questi sono identificati come segue:

  • Sensibilità alimentari e sensibilità alimentari ritardate, la dieta ad eliminazione e reintroduzione è molto utile per identificare gli alimenti di cui siamo sensibili, in modo da sapere quali alimenti stanno causando infiammazione che rallenta la metilazione e quali alimenti smettere (al momento) di mangiare.

  • Trattare la eventuale presenza di permeabilità intestinale.

  • Un pannello delle feci viene utilizzato per identificare gli squilibri dei batteri intestinali e/o del lievito, che possono interrompere la metilazione, così come l'infiammazione e la capacità di digerire il cibo.

  • Un pannello surrenale mostra i livelli di cortisolo e surrenale durante il giorno, entrambi i quali sono i nostri "ormoni dello stress". Quando abbiamo determinato i livelli di ormone dello stress, possiamo utilizzare tali informazioni per aiutare il tuo corpo a riprendersi dallo stress e diventarne più resistente, il che aiuta la metilazione a funzionare meglio.

  • I test per determinare i livelli di neurotrasmettitori mostrano come la serotonina, la dopamina, il GABA e altro ancora sono stati influenzati dai geni e dai livelli di stress.

  • Muffe, metalli, infezioni e tossine possono impantanare la metilazione.

  • I pannelli nutrizionali aiutano a determinare se hai carenze nutrizionali che devono essere affrontate in modo che i tuoi percorsi metabolici possano funzionare più agevolmente.

  • Un pannello di acido organico mostra lo stato di stress ossidativo e la funzione mitocondriale, entrambi i quali possono diminuire se la metilazione non funziona bene.

  • La sovrapproduzione di zolfo e ossido nitrico può prevenire una metilazione sana, quindi dobbiamo controllarli.

Una volta compilate queste informazioni, affrontiamo ciò che deve essere affrontato, il tutto con l'obiettivo di ottimizzare la metilazione e capire quanto folato è meglio per te come individuo unico nel tuo genere. Ciò significa che abbiamo il potere di cambiare il futuro della nostra salute facendo scelte sane oggi. La cosa migliore che puoi fare per aiutare i tuoi geni e la tua salute è aiutare il tuo corpo a riprendersi dallo stress. Siamo tutti esposti allo stress – è inevitabile. L'obiettivo non è quello di eliminare tutto lo stress. È per ridurre l'esposizione agli stress che puoi evitare e per aiutare il tuo corpo a rimanere sano mentre ne sei esposto.


Per maggiori info è acquistabile tramite Amazon il mio eBook: "Supportare la metilazione e la disintossicazione" Clicca sull'immagine sotto.



885 visualizzazioni0 commenti

Comments


La tua donazione ci aiuta

Se ti è piaciuto questo articolo, saremmo molto felici di un piccolo contributo al nostro lavoro! Per poter continuare a dare una informazione libera. Dona ora con PayPal.

Iscriviti alla mia Newsletter
Ogni mese consigli sulla salute via e-mail, informazioni sulla naturopatia e tendenze nella medicina naturale
Il tuo modulo è stato inviato!
Competenza e fiducia:
I nostri testi sono preparati professionalmente, scientificamente e controllati legalmente da esperti interni: farmacisti, biologi e nutrizionisti. In caso di domande sul contenuto del testo, inviare una e-mail a:
info@patriziacoffaro.it
bottom of page